SCARICA LA SCHEDA PRODOTTO

ESSICATOIO SEMICONTINUO – ESSICCATOIO A TUNNEL

L’Essiccatoio semicontinuo è costituito essenzialmente da una struttura muraria a tunnel (galleria), contenente una o più linee di carrelli in struttura metallica, sui quali sono posti i mattoni da essiccare.
Il principio dell’essiccatoio semicontinuo si basa sulla introduzione di un carrello di prodotto verde effettuata da una estremità ( entrata) della galleria e l’uscita di un altro carrello dal lato opposto con i mattoni secchi.
L’essicazione, ovvero l’evaporazione dell’acqua presente nel laterizio, tecnicamente detto scambio termico, avviene tramite l’immissione di aria calda nella galleria e movimentata per mezzo di una ventilazione forzata, ottenuta con delle ventole o agitatori.
L’aria calda è generata tramite bruciatore in vena d’aria (se c’è il gas) oppure con un generatore indiretto (se il combustibile è a nafta ). La regolazione termo-igrometrica segue una curva di essicazione stabilita in base alle caratteristiche chimico fisiche del laterizio da essiccare e dai volumi della produzione. Ogni zona della galleria è impostata ad un valore di temperatura ed umidità, il laterizio passando nelle varie zone raggiunge gradualmente lo stato di essiccazione finale.
I dispositivi d’immissione di calore, le sonde, le serrande, la ventilazione, la movimentazione dei carrelli, sono controllati da un software gestionale, che supervisiona e comanda tutti gli strumenti.
La supervisione su personal computer di tutte le funzioni è fondamentale per ottimizzare il ciclo di essiccazione,
i consumi e ridurre al minimo gli scarti di produzione. Una parte di calore necessaria all’essiccazione, può essere recuperata dalla zona di raffreddamento del forno, che opportunamente miscelata con aria fredda ed immessa nell’essiccatoio ottimizza i costi energetici.